STUDIO MEDICO NEP - Nuova Estetica Professionale
STUDIO MEDICO NEP - Nuova Estetica Professionale

Per saperne di più

In questa pagina riportiamo in forma più estesa le caratteristiche di alcuni trattamenti.

 

Ovviamente siamo a disposizione della clientela per ogni ulteriore chiarimento.

 

Puoi leggere, nell'ordine, ulteriori approfondimenti su:

 

RADIOFREQUENZA

ULTRASUONI

OSSIGENOSTIMOLAZIONE (ossigenoterapia)

TRANSDERMICA

 

PRESSOTERAPIA+ELETTROSTIMOLAZIONE+ INFRAROSSI

 

TRATTAMENTI DIMAGRANTI

 

LASER PER EPILAZIONE

 

PEELING  chimico

 

LIPOLASER

 

CRIOLIPOLISI 

 

HIFU

 

FOTORINGIOVANIMENTO (IPL)

 

 

 

La RADIOFREQUENZA (RF) è una tecnica poco invasiva utilizzata in medicina estetica per contrastare l’invecchiamento ed il rilassamento cutaneo sia del viso che del corpo Lo strumento utilizzato per la radiofrequenza eroga nel tessuto cutaneo minime quantità di energia elettrica alternata ad alta frequenza, con sviluppo di piacevole calore come sensazione e stimolazione della produzione del collagene nel derma, la proteina che permette di rendere la pelle distesa e compatta, come effetto dermo-estetico.    Si determina quindi un vero lifting  ed è utilizzabile per il ringiovanimento cutaneo con distensione della pelle, per scolpire le varie parti del corpo, come nel trattamento degli inestetismi della cellulite, per ritrovare luminosità e minimizzare le occhiaie, distendere le rughe o gli esiti cicatriziale dell’acne.  Presso lo Studio Medico NEP possiamo offrire la RADIOFREQUENZA in varie modalità, a seconda del numero di elettrodi che si utiizzano: abbiamo la monopolare, la bipolare e la multipolare. Oltre al loro numero e posizionamento degli elettrodi, cambia anche  la profondità alla quale andremo ad agire. La radiofrequenza monopolare consta di un elettrodo sul manipolo ed una piastra passiva che deve essere posta a contatto con il paziente. Il tipo di calore prodotto è di tipo seriale, cioè penetra nel derma a tutto spessore, nel tessuto adiposo e giunge fino alla fascia muscolare superficiale; va ad agire quindi in profondità. Questo sistema ha una azione adatta a tutto il corpo ma risulta particolarmente adatta per addome, cosce e fianchi.La radiofrequenza bipolare presenta entrambi gli elettrodi sul manipolo e genera un riscaldamento che penetra prima laddove le strutture oppongono meno resistenza quindi ha un’azione più superficiale. In generale la profondità è calcolata all’incirca alla metà della distanza tra il polo negativo e il polo positivo e non è controindicata in soggetti con eventuali ponti, impianti e placche metalliche. E’ possibile per questo utilizzarla tranquillamente su viso, collo, decolleté e mani dove risulta particolarmente efficace. Con le radiofrequenze multipolari l’energia passa da un polo all’altro e crea un flusso di corrente con formazione di un campo elettro-magnetico. Il calore viene generato uniformemente, superficialmente e alla stessa profondità e assicura comunque un effetto liftante .Da preferire sul corpo.

Ultrasuoni o Cavitazione trattamento non invasivo per la riduzione degli Inestetismi da adipe localizzato. Determina una riduzione dello spessore del pannicolo adiposo. E’ indolore.

 

OssigenoStimolazione (Trattamento non invasivo ad Ossigeno per il Ringiovanimento della Pelle): ideale per i trattamenti anti rughe e super Idratanti. Applicabile  su ogni parte del corpo, specialmente nelle zone visibilmente soggette all’invecchiamento cutaneo come viso, collo, decolletè, mani e gambe. Completamente indolore

 

 TransDermica (Veicolatore di Prodotti):  permette di ottimizzare i trattamenti per il corpo, per il viso e per il seno con l’utilizzo di sostanze attive veicolate da correnti opportunamente modulate. Efficace per il trattamento della buccia d’arancia, cellulite, tonificazione muscolare, sebo regolazione ed antiaging.

 

 

Pressoterapia-elettrostimolazione-infrarossi  la nostra apparecchiatura coniuga le tre metodiche contemporaneamente per un effetto sinergico e dai risultati sorprendenti. La pressoterapia  tonifica e rassoda la muscolatura del corpo, facilita ed incrementa l’eliminazione delle tossine, stimola il drenaggio linfatico, agisce contro gli inestetismi della cellulite, contrasta la ritenzione idrica. L’elettrostimolazione aiuta la riduzione delle cellule grasse, incrementa la tonificazione e la vascolarizzazione dei tessuti. Gli infrarossi determinano il riscaldamento generalizzato con aumento della temperatura corporea e conseguente rilassamento muscolare, eliminazione delle tossine, miglioramento del microcircolo.

 

 

 

 

Alcuni nostri trattamenti dimagranti

 

  1. NEP  o dieta con sondino naso gastrico: è ritenuta la dieta più efficace per rapidità di risultati. Particolarmente consigliata per i grandi obesi o per coloro che hanno necessità di risultati veloci (preliminare per interventi chirurgici  o esigenze sportive o sociali, ecc.).

Il paziente viene nutrito continuamente per 7 giorni con una particolare soluzione proteica che viene introdotta attraverso un sondino naso gastrico. La scarsa quantità di calorie sollecita la mobilizzazione del tessuto grasso in eccesso la cui combustione determina la formazione di “corpi chetonici”, utili per azzerare il senso di fame. In definitiva si dimagrisce rapidamente (dal 6 al 10 % del peso corporeo in una settimana), senza soffrire la fame, con perdita di massa grassa e tutela della massa magra (muscoli) grazie alla somministrazione continua di proteine.

 

 

 

  1. NEPs  senza sondino: dieta che simula i principi della NEP ma con minore garanzia per la tutela della massa magra e risultati lievemente inferiori (5-8 % del peso di partenza in 7 giorni). Consigliata in soggetti in sovrappeso non eccessivo che vogliono effettuare uno o massimo due cicli per rientrare in forma in tempi rapidi (tipico calo desiderato in fase pre estiva). Il paziente per 7 giorni si alimenta esclusivamente bevendo la soluzione proteica nel corso delle 24 ore.

 

       

         C. NEPs associata a dieta : per coloro che non sanno rinunciare al 2momento della tavola". Si tratta di un trattamento NEPs associato ad una cena con specifici alimenti. Il calo di peso atteso è inferiore ai trattamenti precedenti, così come la formazione dei 2corpi chetonici", con relativo rischio di maggiore sensazione di fame. Il trattamento può essere protratto anche per 10 giorni.

 

ulteriori informazioni sul sito a noi collegato

www.dimagrireconlanep.it

 

 

 

Visualizza il VIDEO illustrativo del nostro trattamento LASER per epilazione

 

Copia la seguente URL nel BROWSER:

 

https://www.facebook.com/StudioMedicoNEP/

EPILAZIONE CON LASER DIODO DEFOCALIZZATO

 

Il principio su cui si basa l’epilazione laser è quello della fototermolisi selettiva secondo cui, utilizzando peculiari lunghezze d’onda, si può ottenere un determinato effetto biologico con minimo danno sui tessuti circostanti. La luce laser, opportunamente regolata, raggiunge il follicolo pilifero fino alla regione del bulbo, dove viene assorbita e trasformata in calore con conseguente necrosi termica e caduta

del pelo. Il trattamento è efficace quando il follicolo è in fase di crescita (anagen) ed essendo tale fase non contemporanea anche per follicoli presenti nel medesimo sito anatomico, sono necessari trattamenti multipli, intervallati di 4-5 settimane.

 

Il laser a diodi (808 nm) da noi utilizzato, LASER  TECO SMOOTH LIGHT 808 KM,  è considerato il gold standard per l’epilazione laser assistita. Lunghezze d’onda inferiori sono in grado di essere meglio assorbite dalla melanina della matrice del bulbo pilifero ma penetrano molto meno nella cute. Lunghezze d’onda superiori penetrano meglio nella cute ma sono assorbite molto meno dalla melanina della matrice del bulbo pilifero. La lunghezza d’onda di 808 nm è quella che meglio coniuga penetrazione nei tessuti e assorbimento da parte della melanina. I trattamenti di epilazione laser assistita con questa lunghezza d’onda prevedono un raffreddamento della testa laser e una modalità operativa che può anche essere del tipo a spazzolamento per meglio preservare la superficie della cute. Comunque la crescita dei peli è soggettiva  e in particolare i soggetti con disfunzioni endocrine anche lievi, sottoposti a cure cortisoniche od ormonali tipo pillola contraccettiva, o con habitus ansioso-depressivo, potranno avere la ricrescita o la comparsa di nuovi peli. Di conseguenza, anche se questo trattamento è efficace nella maggior parte delle persone, non vi può essere a priori nessuna garanzia di efficacia per ciascun cliente.

 

Istruzioni per il trattamento di fotoepilazione progressiva

E’ controindicato  l’uso di farmaci o sostanze  fotosensibilizzanti, per cui,  al  momento del trattamento devono essere  trascorsi almeno 3 mesi dall’ ultima  assunzione  di  taluni  farmaci  e/o  Vitamine  A e K o di farmaci contenenti acido retinoico o comunque fotosensibilizzanti quali:       

cortisone, ipoglicemizzanti,   ansiolitici,   tranquillanti,   antibiotici   (è   sufficiente   un   periodo   di   10   gg),    diuretici    e    anticoncezionali    (ad  alto  dosaggio  ormonale). Quanto ai prodotti per uso topico contenenti acido retinoico, può essere sufficiente un’astensione di 8-10 giorni prima del trattamento. 

 

•   Nelle 4-6 settimane antecedenti il trattamento non effettuare depilazioni con cerette e/o pinzette, trattamenti di    peeling chimico, di dermoabrasione, di crioterapia e non decolorare i peli.      

•     Depilarsi con il rasoio 3 giorni prima del trattamento o utilizzare un macchinetta taglia capelli regolata ad 1 mm.

•     Evitare l’esposizione solare e a lampade UV per un mese prima e dopo il trattamento, né praticare sauna, bagno turco e esporsi a qualsiasi altra fonte di calore durante tutto il periodo di trattamento.

•     Sospendere l’uso di creme auto abbronzanti 30 giorni prima dell’inizio del trattamento.

•     Utilizzare una protezione solare totale dopo il trattamento.

•     Evitare l’impiego di acqua calda nei giorni seguenti il trattamento e lavare la cute con acqua fredda/tiepida.

•   Nei 2 giorni precedenti la seduta e il giorno della stessa non praticare peeling casalinghi con creme esfolianti, né cospargersi di profumi o tonici a base alcolica il giorno stesso del trattamento né prima né dopo il medesimo e nei giorni a seguire.

•     Evitare traumatismi nella zona trattata per 1 settimana dopo la seduta (peelings, scrub…)

•    Informare l’operatore sulla eventuale assunzione di farmaci sistemici contenenti acido retinoico.

 

 POSSIBILI  EFFETTI INDESIDERATI

 

1. Bruciore e dolore durante l'intervento di laserterapia, che dipende anche dalla sede della depilazione e dalla soglia del dolore personale;

2. Rossore e gonfiore (edema), in genere per qualche ora o qualche giorno;

3. Molto raramente ipopigmentazione (chiazze chiare) o iperpigmentazione (chiazze scure) che potrebbero durare fino a sei mesi, e ancora più raramente, rimanere definitive.

 

    

 Possono anche comparire zone puntiformi di gonfiore e di edema, simili a quelle delle punture di insetti, a livello dei follicoli piliferi: ciò non è altro che l’esito dell’esplosione del pelo nel follicolo con conseguente danneggiamento del follicolo stesso, meccanismo che sta alla base di questo tipo di depilazione persistente e testimonianza del buon esito della terapia. A livello di questi punti o nelle zone più intensamente arrossate si può evidenziare anche un minimo scollamento cutaneo che porta alla formazione di micro-vescicole e quindi “crosticine” tipo intensa scottatura solare estiva.

 

Durante la seduta BISOGNA proteggere gli occhi con appositi occhiali protettivi forniti dall’operatore.

 

CONTROINDICAZIONI

Lesioni cutanee sospette per tumori o herpes nelle regioni da trattare

Eccessiva presenza di nei sulla zona da trattare

Disturbi della cicatrizzazione

Epilessia

Assunzione di vit.A, isotretinoina, farmaci fotosensibilizzanti.

Gravidanza

Non possono essere trattate persone che soffrono di patologie fotosensibili

 

Comportamenti e precauzioni da tenere dopo il trattamento laser :

Non esporsi al sole o a raggi ultravioletti (lampade abbronzanti) prima/dopo il trattamento per almeno 4 settimane dopo il trattamento.

Utilizzare una crema idratante/emolliente ed una protezione solare totale per le zone fotoesposte trattate.

Evitare l' impiego di acqua calda, preferendo l' acqua tiepida o fredda nei giorni immediatamente successivi al trattamento.

 

POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI

Come qualsiasi altro trattamento, la fotoepilazione con laser può presentare alcuni effetti collaterali; tra i più comuni si ricorda un transitorio eritema (arrossamento), dolorabilità, prurito ed edema (gonfiore), ipo o iperpigmentazioni e piccoli esiti cicatriziali. Esiste poi la possibilità se le aree trattate non vengono adeguatamente protette dai raggi solari, che si verifichi una iperpigmentazione o una ipopigmentazione.

                                                                                   

                                                                              

Altre note che trova nel CONSENSO INFORMATO che le chiederemo di leggere e firmare

Se lo ritiene necessario non abbia alcun timore nel richiedere tutte le ulteriori informazioni che crede utili al fine di risolvere eventuali dubbi o chiarire alcuni aspetti di quanto esposto che non ha pienamente compreso. La invitiamo pertanto, prima di prestare il Suo consenso scritto firmando il presente modulo, a chiarire con l’operatore che glielo sottopone ogni aspetto che non Le appare sufficientemente comprensibile.

È importante che Lei ritenga le spiegazioni fornite esaurienti e chiare ed in particolare abbia bene presente quanto Le viene proposto per ottenere un trattamento estetico appropriato.

 

Preso atto di quanto sopra richiamato confermo che

 

Il/la dott. Oreste D’Auria e/o la dott. Antonella de Luca e/o collaboratori, mi ha illustrato la natura del trattamento ed il metodo con il quale viene attuato, le problematiche estetiche che ne giustificano l’effettuazione, i rischi a essa connessi e le eventuali alternative possibili, nonché di aver preso visione dei contenuti della sezione informativa di questo documento e di aver avuto la possibilità di discuterne il testo.

 

Sono in particolare stato informato che l’epilazione laser-assisitita non è un metodo di epilazione permanente, in quanto allo stato attuale non esiste nessun elemento scientifico che dimostri il carattere definitivo di questa forma di epilazione e che a tutt’oggi è sicuramente l’unica tecnica che permette di avere una riduzione della crescita pilifera nell’area trattata in una percentuale che va dal 60% all’80% e che permette di trattare aree pilifere molto vaste con minore rischio di effetti indesiderati e con un’ottima tollerabilità da parte del cliente. Sono poi messo al corrente che subito dopo il trattamento potrò avere la comparsa di eritema, vescicole, erosioni, follicoliti, e talora alterazioni della pigmentazione.

       Inoltre sono stato messo al corrente che tale procedura può determinare rischi o complicanze per cause non inerenti al buon operato dell’operatore e che non mi sono state fornite garanzie precise circa il risultato che otterrò con questo trattamento. In particolare mi è stato chiarito come l’esposizione ai raggi ultravioletti nelle quattro settimane successive alla procedura sia da evitare così come da evitare sono tutte le manovre traumatizzanti (i.e. sfregamento della zona trattata, utilizzo di detergenti inadeguati) che aumentano il rischio di effetti collaterali e sequele. Mi sono state segnalate le procedure alternative, i loro vantaggi e svantaggi, i rischi e i benefici e sono consapevole di averli rifiutati. Consento al/la dott   Oreste D’Auria e/o la dott. Antonella de Luca e/o collaboratori di acquisire immagini della zona da trattare prima, durante e dopo il trattamento, in forma anonima e senza possibilità di identificazione della persona. Comprendo la necessità da parte dell’operatore di documentare il suo operato  allo scopo di poter disporre di un riscontro obiettivo della situazione pre-trattamento e di quelli ottenuti dopo tale procedura e a distanza di tempo.

       Resta esclusivo compito del medico valutare eventuali situazioni limite rispetto a quanto riportato in precedenza, per consentire o meno l’esecuzione del trattamento.

 

PELLING viso-collo-decolletè  

EFFECTIVE but SWEET (Efficace ma Dolce) EbS

 

Presentiamo il nostro trattamento  biostrutturante della cute a base di acido tricloroacetico (TCA) inattivato della sua aggressività a livello epidermico. 
Si tratta di un peeling efficace ma dolce, tale da renderlo utilizzabile anche d’estate.

Il trattamento EbS - EFFECTIVE but SWEET
permette di ringiovanire viso, collo, decolleté e mani, inoltre funziona efficacemente contro acne attiva, cicatrici post-acneiche ed è utile come coadiuvante nel trattamento delle macchie cutanee

EFFECTIVE but SWEET è consigliato se: 
• Vuoi donare nuova giovinezza al tuo viso, collo, mani e decolleté 
• Vuoi trattare acne attiva, cicatrici o macchie cutanee o iperpigmentazioni post infiammatorie, melasma, elastosi cutanea

 

Composizione

Acido tricloroacetico, Acido Colico, agenti stabilizzanti, sostanze ausiliari

Il prodotto è un preparato galenico realizzato in laboratorio farmaceutico certificato, si presenta come una sostanza gelatinosa opaca dall’odore caratteristico, conservata al buio e al fresco e la cui stabilità viene continuamente controllata. Viene raccolta nella quantità necessaria al momento del trattamento in siringa sterile.

 

Controindicazioni

Cute irritata, dermatite, gravidanza o allattamento, infezioni cutanee (herpes), recenti interventi chirurgici sulle zone da trattare (6 mesi), recenti trattamenti in grado di assottigliare la struttura cutanea (laser, dermoabrasione e simili) o trattamenti di terapia radiante, possibile ipersensibilità o allergia ad uno dei componenti, valutazioni mediche avverse.

 

Possibili effetti collaterali

Iperpigmentazione, ipopigmentazione,eritema, edema, arrossamenti tardivi.

Sono invece manifestazioni previste (entro determinati limiti), la sensazione di un lieve pizzicore e/o bruciore, così come la desquamazione cutanea dei giorni successivi

 

Modalità di esecuzione

Si tratta di un trattamento di esclusiva competenza medica

Le fasi previste (tranne diversa valutazione medica) sono 1. Detersione della pelle 2. Applicazione di EbS con delicata manovra di massaggio sui distretti interessati (due o tre passaggi s.b.) 3. Maschera o trattamento decongestionante-idratante.

I trattamenti prevedono uno schema di sedute settimanali (max 4), per poi prolungare ad ogni 15 giorni e poi oltre, ovviamente in funzione delle esigenze e caratteristiche individuali.

 

Precauzioni

Il trattamento EbS ha come obiettivo di esfoliare energicamente ma con dolcezza lo strato superficiale della pelle, stimolando il rinnovo e quindi il ringiovanimento della pelle.

Dopo il trattamento si sconsiglia l’esposizione ad agenti irritanti o inquinanti, come sole diretto o lampade UVA o UVB, o ambienti con fumi o vapori eccessivi. Evitare l’applicazione di profumi o cosmetici aggressivi. Utile l’applicazione di creme idratanti e schermanti l’azione del sole.

 

LIPOLASER

I trattamenti con LIPOLASER (non invasivo)  consentono di perdere centimetri e rimodellare il corpo senza dolore e senza l’utilizzo di aghi. Si tratta, quindi, di una metodica per la riduzione delle adiposità localizzate.
Come per tutti i sistemi LASER, l’azione terapeutica è determinata dall’emissione di luce coerente, in questo caso di colore rosso. Il raggio laser colpisce le cellule adipose, che  subiscono un’alterazione momentanea della loro parete cellulare (pori),  con liberazione del contenuto di acidi grassi e glicerolo derivanti dalla scomposizione dei trigliceridi. Ricordiamo che  il nostro organismo accumula costantemente nel tessuto adiposo le calorie in eccesso provenienti dagli alimenti per usarle successivamente. Pertanto, se le calorie introdotte sono eccessive o è insufficiente il loro utilizzo, la conseguenza è l’accumulo di antiestetici cuscinetti di grasso. Il LIPOLASER utilizza la fotobiomodulazione per attivare i naturali processi del corpo che liberano il contenuto accumulato all’interno delle cellule adipose. Gli acidi grassi e il glicerolo, così liberati nel tessuto interstiziale, vengono veicolati dal sistema linfatico e sono più facilmente utilizzabili come energia per l’attività fisica. Si comprende quindi che una più completa eliminazione dei grassi mobilizzati dal LIPOLASER si ottiene facendo seguire alla seduta una minima attività fisica  (passeggiata veloce, cyclette), così come altrettanto utile si rivela l’azione della PRESSOTERAPIA e/o di un MASSAGGIO drenante.

Una significativa perdita di accumuli di grasso, intesa come svuotamento degli adipociti, si ottiene con un ciclo di 6-8 sedute di LIPOLASER. La cadenza da preferire è bisettimanale, i tempi di ogni seduta sono di 20-30 minuti.

Il trattamento è indolore, anzi privo di particolari sensazioni, praticamente senza controindicazioni, utilizzabile da uomini e donne, su tutte le zone del corpo che presentano accumulo di adiposità localizzate.

Il nostro LIPOLASER, con regolare approvazione CE, può utilizzare fino ad 8 placche contemporaneamente per un trattamento anche su più zone nella stessa seduta.

Suggestiva è la combinazione con la CRIOLIPOLISI, cioè dopo avere svuotato l’adipocita con il LIPOLASER,  ottenere la sua più facile e completa eliminazione grazie alla successiva azione della criolipolisi. 

La  CRIOLIPOLISI

(n.b. la nostra apparecchiatura consente il contemporaneo utilizzo di un manipolo grande ed uno medio)

 

è un metodo non chirurgico che utilizza il freddo per eliminare gli accumuli di grasso localizzati. Abbassando la temperatura, fino a congelare le cellule adipose per un tempo determinato, si innesca un processo di auto eliminazione, semplice, non traumatico, ma molto efficace  che consente di  ridurre  i cuscinetti di grasso fino al 20% del loro volume.

I risultati arrivano in tempi rapidi, anche dopo una sola seduta. Il trattamento si può fare tutto l'anno (anche d'estate), non lascia in genere  segni e lividi, non comporta precauzioni né limitazioni di nessun tipo, tanto che si possono riprendere subito le proprie attività.

La criolipolisi è definibile una forma di liposuzione non chirurgica. Non ci sono tagli o cannule, per cui niente anestesia, niente cure farmacologiche, né tempi di recupero o dolori e grandi gonfiori. Questa tecnica, inoltre, non determina danni sui tessuti contigui. Infatti, le cellule adipose (adipociti) nel tessuto sottocutaneo  sono per lo più cellule ricche di acidi grassi saturi e, di conseguenza, particolarmente sensibili all’esposizione al freddo; gli elementi contigui, invece, come vasi sanguigni, il sistema nervoso periferico, i melanociti, i fibrociti, o le cellule povere di grasso, sono molto meno sensibile all'esposizione al freddo. Questa caratteristica si traduce nella eliminazione degli adipociti senza il danneggiamento dei tessuti circostanti.

Questo processo avviene direttamente per cristallizzazione a cui segue un fenomeno chiamato “apoptosi” che consiste nella lisi cellulare spontanea: la cellula morente invia segnali che richiamano i macrofagi.

I macrofagi, progressivamente, catturano (fagocitosi) e digeriscono le cellule eliminate. I grassi contenuti negli adipociti che fuoriescono durante l’apoptosi, vengono gradualmente smaltiti nei due-tre mesi successivi al trattamento, attraverso il sistema linfatico.

Modalità di trattamento

Nella zona da trattare si applica un foglio imbevuto con un gel sul quale si appoggia un manipolo che agisce come una ventosa. Azionando  la macchina, la zona  coinvolta  (plica di grasso) viene  così risucchiata  dentro il manipolo e portata a bassissima temperatura. In pratica le cellule adipose vengono congelate. Il manipolo agisce per un tempo variabile, 30-40 minuti, poi viene staccato. Non si avverte nulla di spiacevole durante  il trattamento; alla fine la zona trattata rimane arrossata per alcuni minuti e poi si normalizza rapidamente. Per alcuni giorni può persistere un senso di diminuita sensibilità della zona e ci può essere un leggero fastidio (prurito o gonfiore) che scompare nel giro di una settimana circa.

Il numero di sedute dipende dalla situazione del paziente. Per una persona che  ha una lieve adiposità a volte è sufficiente anche con una sola applicazione;  in presenza di un'adiposità maggiore il trattamento va ripetuto due o tre volte a distanza di circa 45 giorni tra una seduta e l'altra.

 

Precauzioni e possibili effetti collaterali

 

Il trattamento non è consigliato a chi, essendo  molto magro,  non ha un'adiposità sufficiente ad essere "risucchiata" dal manipolo. Oppure, a chi è notevolmente obeso, perché, in presenza di un'adiposità eccessiva, il manipolo non riesce ad contenere tutto il pannicolo adiposo.

Possono utilizzare la criolipolisi sia uomini che donne.

Non è consigliato praticare il trattamento a coloro che sono in trattamento con farmaci che riducono la viscosità del sangue (anticoagulanti) per il rischio di ecchimosi conseguenti all’azione del “risucchio” o che, per lo stesso motivo,  presentano una particolare fragilità vasale o varici. Altrettanto vale per i soggetti con cute sensibile, per il rischio di ustioni da freddo, e per i soggetti con grave compromissione della funzionalità renale ed epatica.

La “liberazione” di grassi in circolo, conseguente alla lisi degli adipociti, impone particolare attenzione in soggetti con trigliceridi e/o colesterolo elevati.

Sedi di applicazione

La criolipolisi si può fare in tutte zone dove c'è un'adiposità che si può afferrare in modo da applicare il manipolo. Le zone più adatte sono l'addome, i fianchi, l'esterno coscia, la zona interna del ginocchio , le braccia, la zona dei glutei.

In occasione di una seduta si possono trattare non più di due zone diverse e non attigue. La seduta successiva, dopo una settimana, può riguardare solo altre due zone diverse, mentre una  zona già trattata può essere sottoposta a terapia solo  dopo circa 45 giorni. 

   A seconda dello spessore iniziale del tessuto adiposo, la perdita media sarà tra i 3 e i 15 mm. In termini di percentuale l’equivalenza di perdita del tessuto adiposo si aggira dal 20% al 40%.
Circa il 30% del risultato sarà visibile al 15° giorno, ma si dovranno attendere almeno 6 settimane per apprezzare i risultati medi. Solo allora potrà essere presa la decisione di sottoporsi o meno ad un’altra seduta.

Ovviamente il perdurare dei risultati è condizionato dalla capacità del soggetto a “non prendere peso” perché gli adipociti residui, anche se numericamente ridotti, possono comunque aumentare  il loro volume. 

HIFU

(High Intensity Focused Ultrasound - Ultrasuoni Focalizzati ad Alta Intensità) è una metodica che consente di trattare zone del viso e di tutto il corpo senza incisione chirurgica né inserimento di aghi o cateteri.

HIFU è considerata la più innovativa ed efficace soluzione per ottenere risultati di lifting non chirurgico.
Questa nuova tecnologia permette di raggiungere, in maniera del tutto non invasiva, la fascia muscolo-aponeurotica superficiale (SMAS) fino a oggi raggiungibile solo attraverso un lifting chirurgico.

La nostra apparecchiatura HIFU è dotata di tecnologia avanzata, utilizza un sistema ad ultrasuoni focalizzati ad alta intensità. Consente un trattamento non invasivo e non chirurgico, in grado di produrre un effetto lifting facciale senza danneggiare la superficie cutanea.
A questo scopo si hanno a disposizione tre “terminali” che concentrano l’azione degli ultrasuoni a 3 diverse profondità in modo da ottenere effetti sul derma reticolare, provocando denaturazione proteica del collagene e stimolando i fibroblasti a produrre nuovo collagene. Il vantaggio che ne deriva e che non vengono danneggiati la pelle e lo strato sottocutaneo, mentre si crea una zona di denaturazione termica nel derma profondo con conseguente contrazione dello SMAS (Sistema Muscolare Aponeurotico Superficiale).

Con questa  tecnica  si ottiene un risultato simile al sollevamento dello SMAS, previsto dal lifting chirurgico, ma con il vantaggio di essere un trattamento che, dopo la seduta consente la normale ripresa dell’attività quotidiana, non prevedendo la presenza di segni sgraditi del trattamento eseguito.

HIFU è utilizzato per il ringiovanimento e rassodamento cutaneo, per l’effetto lifting del sopracciglio, la riduzione delle rughe nella zona perioculare, il rimodellamento dell’ovale del viso con significativa riduzione delle rughe cutanee.
Analoghe applicazioni per la tensione e il rassodamento cutaneo possono essere applicate al corpo, grazie all’ utilizzo di specifici “terminali” in grado di agire a maggiori profondità per il trattamento di addome, fianchi, glutei, cosce e braccia.

Generalmente si pratica un'unica seduta, ripetibile se necessario entro il quarto/sesto mese. Gli effetti, se non si effettuano richiami, cominciano a ridursi dal 18° mese in poi.

IL FOTORINGIOVANIMENTO

Il fotoringiovanimento con LUCE PULSATA (IPL), è un trattamento, non invasivo, efficace sulle macchie dell’età, le rughe sottili, i capillari del volto, la couperose l'acne e permette un miglioramento della consistenza cutanea e della dilatazione dei pori senza accusare alcun effetto collaterale, anzi il trattamento lascia un aspetto giovanile. E’ meno invasiva della luce laser e agisce in maggior profondità senza danneggiare gli strati più superficiali della pelle.

La luce pulsata ha una affinità specifica per i capillari e le macchie del viso; agisce determinando una temperatura tale da distruggere gli inestetismi senza creare danni ai tessuti sani. La procedura è applicabile anche ad aree extrafacciali, come collo, torace, mani e braccia. Viene eseguito da un medico o da collaboratori che hanno ricevuto un’adeguata formazione.

La luce pulsata emette un flash con ampio spettro di luce che viene assorbita dalla maggior concentrazione di melanina ed emoglobina presente nelle lesioni trattate. La pelle sarà più chiara, più elastica, più liscia, la trama si presenterà più sottile, l’effetto si può riscontrare soprattutto sulle micro rughe e la luminosità e il turgore della cute.

Il trattamento non richiede preparazione se non l’accortezza di non essere abbronzati, è semplice e rapido, non è doloroso, non comporta alcuna convalescenza, non bisogna sospendere le normali attività sociali e lavorative.

I trattamenti vanno personalizzati e fatti in base al tipo di pelle  per fornire i migliori risultati possibili. Gli effetti  sono visibili dopo 2 o 3 trattamenti; un ciclo di trattamenti è pari a 3-5 sedute di circa 15-20 minuti e occorre farli a distanza di 3-4 settimane; come mantenimento: 1 o 2 sedute ogni 6 mesi.

 

Desiderate fissare un appuntamento?

Chiamateci ai numeri:

(ore 10/12 - 16/18)

 

02 87398113


333 3967057

 

339 6752590

 

 

o scriveteci all'indirizzo

 

studiomediconep@gmail.com

 

 

siamo chiusi di norma il lunedì mattina e  il sabato pomeriggio

Stampa Stampa | Mappa del sito
© STUDIO MEDICO NEP - Nuova Estetica Professionale - via F. Brioschi 61 - Milano - Gruppo DEDA Salus srl